Aldo Divano: Scultore per Passione

Aldo Divano è un simpatico sessantenne piemontese, originario di Arquata Scrivia in provincia di Alessandria. E’ uno scultore non professionista, che lo scorso anno ha conquistato la rete (e poi il mercato) realizzando matite gigantesche.

Le sue opere sono realizzate con pali da vigna in castagno, alti fino a tre metri, trattati e colorati con colori accesi. Tutte le fotografie di questo post sono tratte dagli articoli che ho scovato su Aldo e il suo lavoro e che riporto più in basso insieme ai crediti.

Le mie matite colorate per i bambini delle scuole

Il sogno del custode del campo di atletica artista per passione. Un articolo di Valentina Frezzato per La Stampa Alessandria del 31 luglio 2016. Fotografie di Albino Neri.

Aldo scherza con tutti e con i bimbi più piccoli ha a che fare ogni giorno, durante il periodo estivo, visto che il campo (di atletica, di cui è il custode da 26 anni n.d.r.) è meta dei centri estivi. Da qualche mese, ha ideato un modo per farli sorridere e che potrebbe anche rendere migliori le scuole: trasforma i pali da vigna in matite colorate.

L’uomo che intaglia matite giganti nel legno dei pali da vigna

Colorate in tinte pastello, sono alte fino a tre metri. Il sogno è metterle in tutte le scuole. Un articolo di Valentina Frezzato per La Stampa Alessandria del 13 agosto 2016. Fotografie di Albino Neri.

Un’idea (quella delle matite giganti n.d.r.) nata in Laos, osservando i bambini: Viaggio molto, appena posso. Quest’inverno ero nel sud-est asiatico: ho visto bambini che trasformavano dei piccoli bastoncini di legno in matite, semplicemente colorandoli e facendogli una specie di punta. E ha pensato: io posso farlo in grande.

I pali delle vigne diventano matite colorate

Aldo Divano: Il mio sogno è di vederle in tutte le scuole. Un articolo della Redazione di Kika Press Media del 13 ottobre 2016. Fotografie di Fabrizio Cirulli.

Una volta tornato a casa ha iniziato la propria personale produzione. Ma in grande, sfruttando l’altezza dei pali delle vigne – alcuni arrivano anche a tre metri di lunghezza. Ma come vengono realizzare queste opere artigianali? Aldo prende i pali delle vigne, li taglia, li decortica, li leviga e infine, dopo aver creato la punta, li colora. Il risultato è sorprendente: le matite sembrano essere uscite da una favola.

Le matite giganti colorano le vigne di Pico Maccario

L’enoproduttore, conquistato dall’idea, ne ha comprate cinquanta. Un post della Redazione Kika Press Media del 23 novembre 2016

Dalle vigne arrivavano e nelle vigne ora ritornano: i tronchi, trasformati in matite colorate gigantesche dall’estro dell’alessandrino Aldo Divano, oggi abbelliscono e personalizzano i vitigni fra i più famosi al mondo per il vino Barbera di Pico Maccario: Anche in una giornata grigia noi mettiamo un po’ di colore, chiosa Vitaliano Maccario.

È un colpo d’occhio da cartolina, sembra un quadro, un’installazione, pop art. Specie in questi giorni di autunno, con le vigne che cominciano a spogliarsi e i colori delle foglie ingiallite cominciano a spegnersi.

Originali matite in legno alte tre metri, lavorate a mano

Aldo Divano lavora il legno dei pali da vigna, i tronchi di castagno, per realizzare creazioni molto originali: matite colorate giganti, alte fino 3 metri. Un post della Redazione Bicoportale del 29 novembre 2016

La materia prima la preleva dai suoi boschi ad Arquata Scrivia; il legno viene tagliato, decorticato, intagliato, levigato e alla fine, dopo che dà forma anche alla punta, colorato a mano con colori diversi, come in un vero astuccio di scuola. I nodi del legno vengono volutamente lasciati e ogni matita è diversa dall’altra, un pezzo unico, frutto di un paziente lavoro artigiano.

Arquata, tornano a casa le matite giganti di Aldo Divano

Tornano a casa, ad Arquata, le matite giganti di Aldo Divano, nella vetrina più importante della cittadina: l’atrio di palazzo Spinola, sede del Municipio. Aldo Divano è di origine arquatesi, ma è conosciuto soprattutto ad Alessandria dove da 26 anni fa il custode del campo scuola di atletica. Un articolo di Irene Navaro per Alessandria News del 29 dicembre 2016

Le fotografie delle matite giganti hanno iniziato a fare il giro dei social media e l’assessore alla cultura di Arquata, Nicoletta Cucinella, ha così deciso di contattarlo per proporgli di partecipare alla rassegna dell’artigianato Arquatrà, che si svolge in estate.

Per l’occasione ha intagliato tre matite, che riprendono i colori della bandiera italiana, verde, bianco e rosso. Al termine della rassegna ha manifestato la volontà di donare la sua opera al Comune, essendo originario di Arquata. E noi abbiamo accettato volentieri, spiega l’assessore.

Ben lieto che le sue matite resteranno in mostra permanente nell’androne del palazzo municipale di Arquata, il sogno di Aldo è però quello di portare le matite giganti nelle scuole.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *