Gabriele Gheza: Flore Alpine d’altri Tempi

Un post su Naturalisti Impiccioni

Naturalisti Impiccioni. Semplicemente il blog di un naturalista è la finestra dalla quale si affaccia Gabriele Gheza, laureato in Scienze della Natura all’Università di Pavia e aspirante divulgatore scientifico, per condividere le proprie esperienze e riflessioni.

Quello che pubblico di seguito è un estratto dal post originale apparso su Naturalisti Impiccioni nel gennaio 2016. Nell’articolo si parla di guide illustrate descrittive dei fiori alpini, tutte pubblicate per la prima volta tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. In particolare, in calce ad ogni riferimento è riportato un link per consultare l’opera in versione integrale online, se disponibile.

Buona lettura 🙂

Flore alpine d’altri tempi

I fiori sono indubbiamente tra i naturalia che più catturano l’interesse delle persone (…)

Tra di essi, il fascino dei fiori dell’alta quota, che all’indiscussa bellezza coniugano un senso di raro e prezioso per la relativa difficoltà nel raggiungerli, sono forse quelli che più si accattivano il grande pubblico (…) Dove l’amore per la flora incontra quello per l’arte, abbiamo una .. fioritura di guide illustrate descrittive dei più appariscenti fiori alpini.

Le guide che ho qui preso in considerazione sono state tutte pubblicate per la prima volta tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, e risentono visibilmente della moda di quel periodo (…)

Le specie ricorrenti sulle splendide copertine dal sapore così marcatamente di belle époque sono quasi sempre le stesse: stella alpina (Leontopodium alpinum), genziana blu (Gentiana sp., difficile dire quale tra acaulis e clusii) e rododendro (in genere Rhododendron ferrugineum).

Ogni tanto fanno capolino delle primule o delle ericacee, ma la parte del leone è sempre quella dell’Edelweiss, dell’Enzian e dell’Alpenrose. 

E il tedesco non è qui usato a caso: una buona parte delle flore qui di seguito sono infatti state scritte da botanici germanici e pubblicate la prima volta in tedesco, certamente anche in forza del fatto che una buona fetta delle Alpi è germanofona (…)

Flore alpine d’altri tempi
Il post completo è disponibile online su Naturalisti Impiccioni

Immagine: Internet Archive Book Images via Flickr

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *