Da Google My Business a Museimpresa. Tanti portali tematici, un solo obiettivo: diffondere la cultura museale in rete

Suggerimenti per la Comunicazione Museale, Web e Social Network

Continuano gli appuntamenti dedicati a strumenti e soluzioni operative per gestire la comunicazione museale sui nuovi media, approfondendo gli argomenti già presentati in questo post.

Dopo l’esperienza immersiva delle mobile app museali e una doverosa presenza sui social network, potrebbe essere interessante farsi coinvolgere da soggetti terzi, per comparire su portali tematici esterni e moltiplicare la visibilità della nostra istituzione museale.

Portali tematici con amministrazione diretta

Google My Business

Google My Business è lo strumento che porta la nostra attività museale su Google. Gratuitamente. Google My Business ci mette in contatto con gli utenti che ci cercano su Google, Maps o Google+.

Mostra la tua attività a tutto il mondo!
Google My Business aiuta i clienti a trovarti sempre e ovunque.
Aggiungi foto dei prodotti, della sede e del personale. Aggiorna gli orari di apertura e i dati di contatto. Attira più clienti con le recensioni e la valutazione a stelle.

Se il nostro museo non è presente su Google My Business, possiamo iniziare a creare una nuova pagina dopo aver effettuato la registrazione a Google.it ed effettuato l’accesso al nostro account.

Se il nostro museo è presente su Google My Business, ma non lo amministriamo direttamente, possiamo rilevare la pagina dopo aver effettuato la registrazione a Google.it ed effettuato l’accesso al nostro account.

TripAdvisor

tripadvisor.it è un portale tematico di viaggi, che pubblica le recensioni degli utenti riguardo hotel, ristoranti e attrazioni turistiche.

Se il nostro museo non è presente su TripAdvisor, possiamo aggiungere un’attività dopo aver effettuato la registrazione a TripAdvisor ed effettuato l’accesso al nostro account.

Se il nostro museo è presente su TripAdvisor ma non lo amministriamo direttamente, possiamo comunque modificarla dopo aver effettuato la registrazione a TripAdvisor ed effettuato l’accesso al nostro account, attraverso il Centro Gestione.

Wikipedia, l’enciclopedia libera

Wikipedia è un’enciclopedia online a contenuto aperto, collaborativa, multilingue e gratuita, nata nel 2001, sostenuta e ospitata dalla Wikimedia Foundation, un’organizzazione non a scopo di lucro statunitense.

Musei italiani è l’indice delle liste con i musei delle regioni italiane. Musei del Piemonte è invece uno degli elenchi in ordine alfabetico per provincia dei musei regionali. Armeria Reale è la prima voce consultabile della Provincia di Torino.

Se il nostro museo non è presente su Wikipedia, possiamo creare la relativa voce dopo aver effettuato la registrazione a Wikipedia ed effettuato l’accesso al nostro account.

Se il nostro museo è presente su Wikipedia ma non amministriamo direttamente la voce, possiamo comunque modificarla dopo aver effettuato la registrazione a Wikipedia ed effettuato l’accesso al nostro account.

Questo testo comparirà anche nell’anteprima di Google durante la ricerca.

Portali tematici con amministrazione indiretta

ICOM Italia

icom-italia.org è il portale di ICOM – International Council of Museums, l’organizzazione internazionale dei musei e dei professionisti museali impegnata a preservare, ad assicurare la continuità e a comunicare il valore del patrimonio culturale e naturale mondiale, attuale e futuro, materiale e immateriale.

Mappe dei musei

Questa sezione del sito ICOM fornisce un utile strumento per individuare rapidamente i musei italiani che concedono gratuità e/o accesso agevolato ai soci. Attraverso la mappa interattiva è possibile identificare i musei e visualizzarne le informazioni principali: indirizzo, numero di telefono, sito web.

MiBACT

DBUnico – Banca dati del MiBACT dei luoghi della cultura statali e non statali

Informazioni provenienti dal sistema di gestione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo alimentato e aggiornato dal personale MiBACT nelle Redazioni Centrale e Periferiche. Riguarda tutti i luoghi della cultura, sia pubblici che privati, quelli statali che dipendono direttamente dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Il DBUnico rappresenta il punto di riferimento anagrafico per diverse applicazioni specializzate che hanno necessità di riferire informazioni sui luoghi e gli istituti territoriali.

#DomenicalMuseo

L’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo, prevede la gratuità di tutti i musei e le aree archeologiche nella prima domenica del mese. E’ l’applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si paga il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali. L’elenco luoghi – musei gestiti dal MiBACT e alcuni Musei Civici e Privati – è stato compilato sulla base delle informazioni pervenute dalle strutture periferiche competenti.

AMACI

amaci.org è il portale dell’AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che riunisce oggi 25 tra i più importanti musei d’arte contemporanea italiani, nata nel 2003 con lo scopo di fondare una vera cultura istituzionale dell’arte moderna e contemporanea nel nostro Paese. AMACI, fin dalla sua costituzione, ha orientato la propria attività verso tre obiettivi fondamentali: conoscersi, conoscere gli altri, farsi conoscere.

Musei associati

In questa sezione del sito web di AMACI vengono elencate le istituzioni associate con i dati fondamentali disponibili. Attraverso appositi link è possibile accedere alle homepage ufficiali dei singoli Musei. Per visualizzare tutti gli eventi dei musei associati ad AMACI www.amaci.org/eventi-musei

ANMS

anms.it è il portale dell’ANMS – Associazione Nazionale dei Musei Scientifici, nata nel 1972 come strumento di diffusione della museologia scientifica in Italia e di collegamento fra le Istituzioni e gli operatori interessati. L’azione dell’ANMS si sviluppa attraverso l’organizzazione di congressi, convegni, seminari, incontri tematici che favoriscono lo scambio delle opinioni e l’aggiornamento, la pubblicazione della rivista specializzata Museologia Scientifica che permette un continuo flusso di notizie fra i Musei.

Musei associati

In questa sezione del sito web dell’ANMS vengono elencate le istituzioni associate con i dati fondamentali disponibili. Attraverso appositi link è possibile accedere alle homepage ufficiali dei singoli Musei. Per aggiornare la propria scheda scrivere a segreteria@anms.it

APM

piccolimusei.com è il portale dell’APM – Associazione Nazionale Piccoli Musei, fondata nel 2007 dal professor Giancarlo Dall’Ara, studioso e docente di Marketing nel Turismo, per promuovere una nuova cultura gestionale dei Piccoli Musei che sia in grado di valorizzarne le specificità che sono differenti rispetto ad un grande museo, in particolare il legame più stretto con il territorio e con la comunità, la capacità di essere accoglienti e di offrire esperienze originali ai visitatori.

Come associarsi

Possono aderire, in qualità di soci istituzionali, musei, reti e sistemi museali, enti locali, organizzazioni di volontariato, associazioni ed altre istituzioni pubbliche e private. Scopri di più!

Museimpresa

museimpresa.com è il portale di Museimpresa, l’associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa, promossa da Assolombarda e Confindustria. Gli associati, attraverso la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, raccontano la storia dell’impresa e dei suoi protagonisti.

Come associarsi

Possono associarsi a Museimpresa le persone fisiche, gli enti, le istituzioni, le associazioni, le fondazioni, i musei egli archivi d’impresa, i musei civici, le accademie e le istituzioni culturali pubbliche in genere che, condividendo le finalità dell’Associazione, facciano richiesta di adesione, si impegnino a rispettare lo Statuto e a versare la quota associativa e contribuiscano allo sviluppo delle sue linee programmatiche.

Nella seconda parte del post parleremo di altri portali tematici locali, nazionali ed internazionali.

Tag:,

2 Replies to Da Google My Business a Museimpresa. Tanti portali tematici, un solo obiettivo: diffondere la cultura museale in rete

  1. Ottimo articolo!
    Musei e tecnologia mano per mano .. il “vecchio” ed il “nuovo”: quanto sarà sfruttato il tutto nella cara e “VECCHIA” Italia? Speriamo bene (ne va della visibilità dei musei, bistrattati dai più giovani).

    • Enrica Ferrero ha detto:

      Grazie per il commento Roberto! Per quanto mi riguarda rimango ottimista, ci sono tante persone in gamba e motivate che stanno investendo nel settore. In particolare ti segnalo il progetto TuoMuseo .. se ti va, dimmi poi che cosa ne pensi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *