Ecco Perché Dovresti Creare un Portfolio Online

Creare un portfolio online - laptop acceso

A differenza di quello cartaceo, il portfolio digitale non deve essere modificato a seconda del contesto e del cliente. Deve invece contenere il meglio del meglio dei tuoi lavori, ed essere sempre aggiornato.

Vediamo insieme perché dovresti davvero crearne uno.

Intanto ribadiamo che cosa NON è un portfolio: non è la raccolta di tutti i tuoi lavori, senza un filo logico, con formati e orientamenti diversi. Un buon portfolio raccoglie solo i lavori migliori per un determinato ambito o cliente. È la vetrina della tua attività, una parte importante della tua promozione professionale.

La definizione di portfolio del Vocabolario Treccani on line è questa:

In fotografia e nelle arti grafiche in generale, il gruppo selezionato di opere che viene presentato al possibile committente da un professionista come esemplificazione del proprio stile e delle proprie capacità tecniche.

Raggiungere i tuoi potenziali clienti o datori di lavoro usando la rete è una scelta decisamente sostenibile. Dal momento che stiamo parlando di portfolio online e non cartaceo, potresti chiederti se dovrai creare un sito internet, un blog oppure usare Instagram.

Senza dubbio, creare uno spazio web dedicato è un ottimo investimento, più a buon mercato che affittare uno spazio fisico in città (così come affittare uno spazio in un coworking), perché la vetrina della tua attività è una parte integrante della tua promozione.

Il mio consiglio per il medio-lungo periodo è senz’altro quello di mettere a budget la creazione di un sito web dedicato con una sezione per il tuo portfolio.

Non dimenticare che la percezione che gli altri hanno del tuo lavoro dev’essere quella di un professionista. Un professionista di qualità con tanto di sito web e presenza professionale sui social media, che lavora e si promuove come una qualunque azienda.

Se in questo momento non hai il tempo e né il budget per la creazione del tuo sito web, ci sono comunque altre soluzioni tra cui orientarti. A questo proposito ti suggerisco di consultare i link che ho raccolto in questo post per trovare quella che più si adatta a te.

L’idea è di preferire ai social network le piattaforme professionali che possono dare valore al tuo lavoro, permettendoti di dialogare con altri professionisti del settore, come

Creare un portfolio su Behance - schermata principale

Bēhance

Behance è una rete di siti e servizi specializzati nell’auto-promozione, tra cui consulenza e portfolio online. È di proprietà di Adobe. È la piattaforma più conosciuta e utilizzata dai creativi, che integra funzioni di networking per entrare in contatto con altri professionisti, datori di lavoro o potenziali clienti.

Creare un portfolio su CarbonMade - schermata principale

CarbonMade

Nato dalle esigenze professionali un micro gruppo di tecnici e creativi, oggi CarbonMade raccoglie milioni di portfolios e una rete di professionisti in costante aumento. La semplice registrazione permette di essere online con la pagina personalizzabile tuonome.carbonmade.com. Semplicissimo da usare, è uno dei migliori sevizi di portfolio online per grafici, web designer e fotografi.

Creare un portfolio su DeviantArt - schermata principale

DeviantArt – Portfolio

DeviantArt è una comunità di artisti e aspiranti tali su internet. Il tool Portfolio permette di configurare in pochi minuti il proprio portfolio personale e iniziare a condividere il proprio lavoro con potenziali datori di lavoro, scuole d’arte o clienti.

Le piattaforme gratuite di blogging sono abbastanza diffuse tra gli illustratori, Blogger e Tumblr in particolare, ma sconsigliate per la creazione di un portfolio: il template non è personalizzabile e generalmente vincolato al solo scorrimento verticale dall’alto in basso.

Creare un portfolio su Pinterest - schermata principale
Tra i social network, il più efficace per un illustratore è sicuramente Pinterest, che permette di creare bacheche tematiche e (a differenza di Instagram) di inserire link attivi.

Immagine: pikcha via Shutterstock

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *