Pysanka Museum, il Museo dell’Uovo Di Pasqua

Unico nel suo genere, è dedicato all’antica tradizione ucraina delle uova pasquali dipinte a mano con disegni folkloristici

Il Pysanka Museum, Museo dell’uovo di Pasqua, è stato inaugurato nel 2000 a Kolomiya, città dell’Ucraina occidentale, fa parte National Museum of Hutsul-land and Pokuttia folk-art of Yosafat Kobrynsky e simboleggia la città.

Ukrainian: писанка, plural: pysanky. Pysanka è l’uovo di Pasqua ucraino, decorato con disegni folkloristici tradizionali usando il metodo della cera d’api fusa o batik. Queste uova non sono solo dipinte, ma “scritte” con la cera: la parola deriva infatti dal verbo pysaty “scrivere”.

Wikipedia, the free encyclopedia

La parte centrale del museo è a forma di uovo decorato e l’unico al mondo dedicato al pysanka. Il Direttore, Yaroslava Tkachuk, ebbe per primo l’idea del museo a forma di uovo, oggi simbolo della città di Kolomiya e dal 2007 riconosciuto come una pietra miliare della moderna Ucraina.

Gli artisti locali Vasyl Andrushko e Myroslav Yasinskyi hanno dato vita al progetto, creandone la forma, che misura 14 m di altezza e 10 m di diametro, e decorando le pareti esterne e interne della cupola come un pysanka.

Collezione permanente e attività

La collezione permanente comprende pysanky provenienti da tutto il territorio locale, molte sono ricreazioni moderne di disegni tradizionali, altre risalgono ai secoli IXX e XX. Ci sono esempi di uova decorate realizzate da altri paesi slavi, quali Bielorussia, Repubblica Ceca, Polonia, Romania, o da paesi più lontani, come Svezia, USA, Canada, Francia, Pakistan, Sri Lanka, India.

Il Museo dell’uovo di Pasqua possiede più di 10.000 esemplari, organizza periodicamente esposizioni e mostre fotografiche legate al pysanka, alle tradizioni pasquali e ai mestieri popolari.

Immagine: nejix via Flickr

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] le uova è un gioco ma anche una pratica artistica di grande virtuosismo come testimoniano le pysanka, le uova pasquali ucraine […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *