Il Progetto Paintbrush Portraits di un’artista Cinese che Vive e Lavora a San Francisco: Rebecca Szeto

Rebecca Szeto è un’artista che vive e lavora a San Francisco. Nel 1992 si è laureata a Berkeley – la più antica e importante tra le dieci Università della California.

Nei due decenni successivi ha proseguito i propri studi indipendentemente, con mentori e altri artisti, quali Rose Shakinovsky e Claire Gavronsky (conosciuti collettivamente come Rosenclaire) in Italia e Sudafrica. Come scrive nella sua biografia, i momenti importanti di quel periodo sono stati la collaborazione con rinomati artigiani del legno come Paul Thavanha e Thomas Kubayi della regione del Limpopo e l’incontro con gli artisti africani William Kentridge e Noria Mabasa.

Ha partecipato alle residenze d’artista Can Serrat in Spagna, Banff Centre for Arts and Creativity in Canada e Anderson Ranch Arts Center in Colorado. È stata premiata con la Banff Merit Scholarship e la Pamela Joseph Merit Fellowship for Minority Artists.

Rebecca è una cinese-americana di prima generazione con la propensione per la creatività. Discende da una famiglia di educatori e architetti, ma è la prima ad aver intrapreso una carriera nell’arte.

“As someone who enjoys the small details of the everyday, doing art is a way for me to make those often times invisible moments visible. I am interested in the poetic intersection of the material and the immaterial – a transformative, and often humorous synthesis of confounded expectations” dichiara lei stessa sul sito rebeccaszeto.com.

Paintbrush Portraits Project

Ho dedicato ai paintbrush portraits di Rebecca Szeto una delle mie bacheche su Pinterest 🙂

Queste opere giocano a ricreare bellezza e valore. Rebecca usa materiali riciclati, ispirandosi per i soggetti alla storia dell’arte. Il pennello è autoreferenziale, azione e oggetto, oggetto e azione.

Il lento e ripetuto ritmo del whittling-tagliuzzare le permette di riflettere più direttamente sulle idiosincrasie di ogni singolo pennello. Questa azione è la metafora per riportare qualcosa al suo stato originale, alla sua essenza fondamentale: “these works pay homage to a sensibility and vitality found in Old Masters’ works”.

L’ultima serie di paintbrush portraits di Rebecca evidenzia le storie perse, oscure e potenti delle donne attraverso la storia e la geografia. Citando le sue parole “these lady-like portraits are a playful strategy I use to draw the viewer into a more refined conversation about the nature of the work – in slowing down and observing the ordinary, however small, the most profound things are discovered.”

Rebecca Szeto sui Social

FacebookInstagram

Tag:

2 Replies to Il Progetto Paintbrush Portraits di un’artista Cinese che Vive e Lavora a San Francisco: Rebecca Szeto

  1. Saro ha detto:

    Me encanta. Estoy indagando en artistas que hacen un tipo de arte diferente, yo también me estoy centrada en un tipo de arte digamos marginal porque realmente está al margen de los cánones establecidos.
    Tanto la idea como la ejecución son extraordinarias.
    Felicidades

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *