Siti Web per il Pubblico dei Musei

Suggerimenti per la Comunicazione Museale, Web e Social Network

Continuano gli appuntamenti dedicati a strumenti e soluzioni operative per gestire la comunicazione museale sui nuovi media, approfondendo gli argomenti già presentati in questo post.

Dopo i codici della comunicazione museale online, oggi parleremo dei canali.

Senza partire dal presupposto che tutti i musei debbano avere una propria sede fisica ed un certo numero di collezioni custodite in sale espositive o in idonei archivi, gli strumenti essenziali per la loro promozione su internet dovrebbero essere comunque il sito web e i social network.

In questa prima parte analizzeremo alcuni aspetti relativi alla struttura del sito web di un museo.

Rapporti con il Pubblico: Comunicazione e Promozione

L’immagine sopra è tratta da Materiali per i Musei – Standard Museali: si noti come nel 2005 sito web e social network non fossero ancora considerati strumenti di lavoro indispensabili per la costruzione di un buon piano di comunicazione e marketing.

Il requisito minimo richiesto è la comunicazione all’esterno di informazioni corrette sulla propria attività anche tramite strumenti di comunicazione e promozione condivisi con strutture o enti del territorio, come impegno continuativo nella gestione corrente e non come evento eccezionale.

Il raggiungimento dei livelli di qualità concerne sia la diversificazione dei mezzi di comunicazione sia l’ampliamento del loro raggio d’azione, auspicando la costituzione di un ufficio per la comunicazione sulla base di una programmazione annua dell’attività.

Quanto veniva descritto allora è ancora valido. Diversificare i propri mezzi di comunicazione integrando le nuove tecnologie può rivelarsi vincente anche in termini di gradimento del pubblico.

Theme and Museum Index Report

Il TEA/AECOM Theme and Museum Index identifica i migliori tra parchi a tema, parchi acquatici e musei di tutto il mondo, analizzando le loro prestazioni nel corso dell’anno.

Questo studio è fondamentale sia per le industrie di intrattenimento che per i musei, un punto di riferimento importante per l’industria globale delle attrazioni turistiche. AECOM ottiene i dati utilizzati per creare l’indice TEA / AECOM Theme and Museum attraverso una varietà di fonti, tra cui le statistiche fornite direttamente dagli operatori, i numeri storici, i rapporti finanziari, la comunità di investment banking e le organizzazioni turistiche locali, tra gli altri.

Quello sotto è un estratto dalla Top Museums Worlwide:

  1. LOUVRE, Paris – France
  2. NATIONAL MUSEUM OF CHINA, Beijing – China
  3. NATIONAL MUSEUM OF NATURAL HISTORY, Washington – D.C.
  4. NATIONAL AIR AND SPACE MUSEUM, Washington – D.C.
  5. BRITISH MUSEUM, London – U.K.
  6. NATIONAL GALLERY, London – U.K.
  7. THE METROPOLITAN MUSEUM OF ART, New York – NY
  8. VATICAN MUSEUMS, Vatican – Vatican
  9. TATE MODERN, London – U.K.
  10. NATIONAL PALACE MUSEUM, Taipei, Taiwan

Rapporti con il Pubblico: Accoglienza

Per iniziare, ho analizzato l’home page di ciascun sito web della Top Museums Worlwide, il suo impatto grafico, le voci del menù principale e di quelli secondari, verificando la presenza o l’assenza dei parametri (seppure non declinati per il web) specificati nell’elemento Accoglienza degli Standard Museali.

http://www.louvre.fr/

Il Louvre è al primo posto della Top Museums Worlwide del Theme and Museum Index Report. Il sito web ufficiale del museo è http://www.louvre.fr/

Questa home page risolve con la prima voce del menù orizzontale “Informazioni pratiche” tutti i parametri essenziali dell’accoglienza specificati dagli Standard:

  • Orari e tariffe
    Tutta l’equipe del Louvre sarà lieta di darvi il benvenuto! Oltre agli orari e alle tariffe del museo, presentati in formato sia breve che esteso, questa pagina è dotata di un calendario con le aperture di ciascuno spazio, specificando ad esempio i periodi di chiusura per restauro o di utilizzo per eventi estemporanei.
  • Biglietteria
    Alla biglietteria fisica si affiancata quella telefonica ed elettronica, con l’obbligo di ritirare i biglietti acquistati presso una sede fisica.
  • Prepara la tua visita
    Il Louvre offre una vasta gamma di servizi al pubblico per garantire una visita di qualità. Questa pagina offre informazioni e consigli sulle novità, i servizi e il funzionamento del museo.
  • Louvre, manuale d’uso
    La mission del museo è di assicurare la conservazione, l’educazione e la trasmissione del patrimonio alle generazioni future. Per poter sfruttare al meglio la visita, nel rispetto delle collezioni e degli altri visitatori, questa pagina invita il pubblico a scoprire che cos’è il Louvre e come aiutare l’istituzione a preservare i reperti che ospita.
  • Mappe del museo
    Su questa pagina è possibile consultare la mappa interattiva del Museo del Louvre e scaricarne una in formato pdf.
  • Come arrivare?
    Mezzi pubblici e privati, singoli e gruppi: questa pagina presenta modi diversi per raggiungere e visitare il Museo del Louvre.
  • Gruppi e scuole
    I termini e le condizioni di visita.
  • Sostenitori
    Les Amis du Louvre e La carte Louvre Professionnels: su questa pagina il Louvre presenta moltissimi modi per ottenenere agevolazioni e servizi esclusivi, sostenendo di fatto il museo.
  • Librerie e negozi
    Negozi e le librerie presenti nell’area del Louvre, internamente ed esternamente. I visitatori possono acquistare supporti alla visita e ricordi dell’esperienza museale.
  • Caffè e ristoranti
    Caffè, ristoranti e take away presenti nell’area del Louvre. Suddivisi tra il museo, il jardin du Carrousel et i jardin des Tuileries, questi spazi offrono servizio al tavolo e da asporto.
  • Agenda
    Mostre, Conferenze e seminari, Cinema, Musica, Teatro e danza, Letteratura, Eventi, Visite guidate, Laboratori, Training consultabili per giorno, settimana o mese.

Un (nuovo) sito web per il museo?

Prima di iniziare a lavorare ad un nuovo sito web museale, consiglio di svolgere un’indagine preventiva in rete, navigando i portali museali riconducibili alla stessa categoria del nostro: è probabile infatti che tutti i musei naturalistici incappino prima o poi negli stessi problemi comunicativi, quindi approfittare delle soluzioni adottate dagli altri può farci risparmiare un po’ di tempo.

Non parlerò di prezzi perché 1. non sono una sviluppatrice 2. dipende da diversi fattori, alcuni tecnici e altri creativi. Le web agency sono ormai numerose in tutta Italia; ricordiamo che lavorare sul web non richiede necessariamente di vivere nella stessa città.

Nel prossimo post affronteremo il tema della presenza museale sui principali social network.

Tag:,

Trackbacks for this post

  1. Quali social network utilizzano i musei più conosciuti?
  2. Suggerimenti per la comunicazione museale web e social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *