Google Glass per la cultura a Venezia, Roma e Torino: accessibilità, visite guidate e mostre interattive

Google Glass nei musei italiani. L’idea per questo post me l’ha data Mara Gotti con l’invito alla conferenza stampa che si è tenuta lo scorso 23 settembre a Venezia, per il lancio di Ok Venice! una app demo per la visita della città. Un itinerario attraverso luoghi e monumenti insoliti alla scoperta della storia, dell’arte e dell’artigianato che hanno reso Venezia famosa nel mondo:

Il primo esperimento italiano in museo è di qualche giorno dopo: a Roma la mostra alla Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini dedicata a Guercino a Caravaggio si visita con gli occhiali di Google. Ti segnalo a questo proposito Prima volta al museo in Italia per i Google Glass, l’articolo di Sara Sturmhoevel per macitynet.it.

A Torino il primo è stato il Museo Egizio

Già nel novembre 2013 diverse testate online pubblicavano la notizia dell’app progettata interamente in Italia in lingua dei segni: Museo Egizio senza barriere grazie agli occhiali hi-tech di Google, l’articolo di Marco Accossato e Dario Migliardi per lastampa.itGoogle Glass, l’esperimento italiano: al Museo con il traduttore per sordi, l’articolo di Nicola Di Turi per corriere.it. Su rainews.it è disponibile la fotogallery della presentazione in anteprima mondiale del progetto GOOGLEGLASS4LIS.

Musei: Egizio Torino,nRamses II parla la lingua dei segni

Il Museo Egizio di Torino è stato protagonista della prima sperimentazione al mondo di GoogleGlass4Lis (…) una piattaforma che traduce automaticamente i contenuti in Lis con un avatar virtuale, proiettato sulla superficie dell’innovativo prototipo di Google. La prima sperimentazione inizia dallo statuario del Museo torinese e dal suo monumento simbolo, la statua di Ramses II.

Tra i pionieri torinesi c’è anche il Temporary Museum del gruppo BasicNet che dopo gli Oculus Rift sta lavorando su un nuovo percorso espositivo fruibile attraverso i Google Glass e un’app gratuita che lo integra. Lo spazio ospita oggi la mostra permanente “La Rivoluzione Informatica: dal Mainframe all’iPad“, parte delle collezioni del Mu.Fant – Museo del Fantastico e della Fantascienza e di quelle del Museo Regionale di Scienze Naturali. Stay tuned!

Google Glass per la cultura a Venezia, Roma e Torino: accessibilità, visite guidate e mostre interattive

Immagini: RaiNews.it – Shutterstock (solo per uso editoriale)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *