Cinzia Ferrara, La Comunicazione dei Beni Culturali

Il progetto dell’identità visiva di musei, siti archeologici, luoghi della cultura

I temi che affronterò d’ora in avanti riguarderanno anche la mia attività come consulente per la comunicazione visiva di aziende private ed enti pubblici. Durante le feste ho voluto integrare la mia biblioteca, già ricca di titoli sulla comunicazione e il marketing della cultura, con nuovi testi relativi ai progetti per l’identità visiva di musei, siti archeologici e luoghi della cultura.

Di seguito ti presento un semplice estratto dal sito di Lupetti, Editori di Comunicazione:

Dal Centre Pompidou alla Tate Modern, da Pompei al Walker Art Center

Questo libro presenta un’ampia documentazione dei più significativi progetti d’immagine coordinata e d’identità visiva, portatori d’innovazioni e sperimentazioni linguistiche, per quanto riguarda musei, siti archeologici, gallerie d’arte, luoghi della cultura in genere.

La comunicazione dei beni culturali è oggi tema di dibattito estremamente attuale, tra volontà di valorizzazione economica e difesa dei valori che essi rappresentano. È quindi molto importante una documentazione critica dei principali progetti di comunicazione negli ultimi decenni e insieme un’attenta riflessione sulle problematiche coinvolte.

In tale contesto bisogna osservare non soltanto come si siano modificati i modi di agire degli enti culturali, ma quanto è fortemente cambiato il loro modo di inter-agire, di rapportarsi, di dialogare, attraverso un linguaggio che utilizza come fossero delle parole, i molteplici strumenti e strategie della comunicazione visiva.

Comunicare la cultura è un preciso dovere delle istituzioni nei confronti del fruitore, così come il metterlo in contatto con un patrimonio che gli appartiene.

Cinzia Ferrara

Cinzia Ferrara è architetto e dottore di ricerca di Disegno Industriale dal febbraio 2005 e al momento titolare di un assegno di ricerca presso il Dipartimento di Design di Palermo, dove si occupa ampiamente di comunicazione visiva e beni culturali.

L’attività di ricerca affianca sia quella didattica per il corso di laurea in disegno industriale, dove è docente del corso di Comunicazione per i musei e i beni culturali e cultore della materia del prof. Giovanni Pasca Raymondi, per master post-lauream e per workshop, sia quella di cura e organizzazione di conferenze e di mostre.

È socio professionista AIAP e lavora nell’ambito del graphic e visual design, per la comunicazione visiva di mostre e conferenze, per progetti di immagine coordinata, di grafica editoriale e di archigrafia e allestimenti.

Vive e lavora a Palermo.

Immagine: Cinzia Ferrara, La Comunicazione dei Beni Culturali via Amazon

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *