Twitter per i Musei: Analytics, una Panoramica sulle Statistiche e il Pubblico dell’Account

Suggerimenti per la Comunicazione Museale, Web e Social Network

Suggerimenti per la Comunicazione Museale, Web e Social Network

Proseguono gli appuntamenti dedicati a strumenti e soluzioni operative per gestire la comunicazione museale sui nuovi media, approfondendo gli argomenti già presentati in questo post.

Dopo gli insights di Facebook, oggi parleremo di Twitter Analytics, uno strumento gratuito che ci fornisce una panoramica sulle statistiche e i segmenti di pubblico dell’account.

Come detto in precedenza, il primo passo per un’efficace strategia di comunicazione e marketing è la raccolta e analisi dei dati interni, il flusso di informazioni già presenti all’interno dell’organizzazione museale e disponibili in forma più o meno strutturata.

L’analisi del pubblico è fondamentale per verificare le attività del museo e definire le strategie di intervento finalizzate al miglioramento dell’offerta.

Vediamo quindi dove e come reperire dati interni sulla nostra utenza Twitter.

Twitter Analytics

Per visualizzare le nostre statistiche dobbiamo collegarci a https://analytics.twitter.com dopo aver effettuato l’accesso all’account Twitter.

Se il nostro account è recente, la voce Analytics si trova già nel menù a tendina associato all’icona, a destra della barra bianca in alto.

Twitter Analytics, Home account

I primi dati che troviamo sulla pagina Home account di Twitter Analytics si riferiscono al riepilogo degli ultimi 28 giorni della nostra attività, con variazioni nel periodo precedente. I grafici si riferiscono al nostro numero di Tweet, Visualizzazioni, Visite del profilo, Menzioni e Follower.

Il nostro account è sempre identificabile attraverso dati essenziali: l’avatar o immagine del profilo, il nome dell’account e quello dell’utente.

Scorrendo la pagina verso il basso possiamo visualizzare i nostri Tweet in evidenza suddivisi per mese.

Schermata 2015-07-20 alle 16.31.21

Cliccando sul pulsante “Visualizza dettagli” alla voce Tweet più popolare, vale a dire quello che in un dato mese ha raccolto il maggior numero di impressioni, troviamo il numero delle Visualizzazioni e delle Interazioni totali, con il relativo dettaglio.

Alla voce Menzione più popolare troviamo il Tweet pubblicato da un altro utente che ha generato il maggior numero di interazioni. Cliccando sul link “Visualizza Tweet” troviamo il dettaglio delle azioni svolte e degli utenti coinvolti.

Alla voce Top follower troviamo l’account più celebre con il quale abbiamo interagito nel corso del mese.

Alla voce Tweet con contenuti multimediali più popolare troviamo le immagini o i video che hanno raggiunto il maggior numero di Visualizzazioni e di Interazioni totali, con il relativo dettaglio.

Il Riepilogo raccoglie il numero complessivo dei nostri Tweet pubblicati, Visualizzazioni, Visite del profilo, Menzioni e Nuovi follower per mese. Rispetto al primo grafico, che si riferisce sempre e solo agli ultimi 28 giorni della nostra attività, questo schema si riferisce ad un dato mese, specificato in alto a sinistra.

Twitter Analytics, Interazioni Tweet

I primi dati che troviamo sulla pagina Interazioni Tweet di Twitter Analytics si riferiscono al numero di visualizzazioni guadagnate dal nostro account in un periodo di 28 giorni. Possiamo personalizzare l’intervallo di tempo cliccando sul menù a tendina “Ultimi 28 giorni” in alto a destra.

Ciascuna barra verticale rappresenta un giorno: selezionandoli con il mouse otteniamo il numero di Visualizzazioni organiche e dei Tweet associati a quella data.

Più in basso troviamo l’elenco cronologico dei nostri Tweet. Selezionando una delle voci del menù orizzontale possiamo scegliere di visualizzarli in ordine crescente per Tweet più popolari, Tweet e risposte e Sponsorizzato. Le voci di dettagli si suddividono in

  • Visualizzazioni, numero di volte in cui gli utenti hanno visto il nostro Tweet su Twitter
  • Interazioni, numero totale di volte in cui un utente ha interagito con un nostro Tweet. Sono compresi tutti i click in qualsiasi punto del Tweet – inclusi hashtag, link, avatar, nome utente ed espansione del Tweet – retweet, risposte, nuovi follower e aggiuntatra i preferiti
  • Tasso di interazione, il numero di interazioni – clic, retweet, risposte, nuovi follower e aggiuntatra i preferiti – diviso per il numero totale di visualizzazioni.

Nella colonna di destra vengono presentati in forma di grafico le interazioni medie in un arco temporale di 28 giorni suddivise tra Tasso di interazione, Clic sul link, Retweet, Preferiti e Risposte dei nostri utenti.

Twitter Analytics, Approfondimenti sui segmenti di pubblico

I primi dati che troviamo sulla pagina Approfondimenti sui segmenti di pubblico di Twitter Analytics si riferiscono alla dimensione attuale del nostro pubblico. Il menù a tendina “I tuoi follower” in alto a sinistra ci permette di filtrare i dati anche per Pubblico organico e Tutti gli utenti di Twitter.

I box in alto rimandano a Panoramica – Principale interesse, Demografica – Lingua principale, Stile di vita – Principale tipo di interesse, Area mobile – Principali gestori di telefonia mobile, dei nostri utenti Twitter. Tutte le voci possono essere ulteriormente approfondite con un clic.

A questo proposito il box Demografica presenta le percentuali di Genere, Lingue, Paesi e Regioni degli utenti con i quali interagiamo su Twitter.

Schermata 2015-07-20 alle 16.28.42_2

Il menù orizzonatale di Twitter Analytics presenta anche le voci Twitter Card, Strumenti e una parte dedicata a Twitter Ads, che però non affronteremo in questo post.

Esattamente come per Facebook, anche tutti i musei presenti su Twitter dispongono di un potenziale di conoscenza utile per costruire la propria strategia di comunicazione e marketing sul social network. Come già detto, ottimizzare i processi di raccolta, selezione, archiviazione e interrogazione dati è il primo passo per migliorare le nostre capacità di previsione e programmazione.

Immagine: Bloomua via Shutterstock

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *