A tu per tu con i relatori. Intervista per DeegiTo, Turin Digital Festival

Ho colto con piacere l’opportunità che mi ha offerto Emoe, l’agenzia di comunicazione e marketing che sta organizzando DeegiTo, per rispondere ad alcune domande riguardanti il digital marketing e gli strumenti per fare branding.

DeegiTo è il primo evento completo sul digitale ospitato a Torino. Due giorni di formazione con oltre 35 relatori di livello e ospiti inaspettati. Continua a leggere

Come evitare gli errori più comuni di una identità visiva aziendale. Post per Studio Samo

La visual identity è uno strumento estremamente importante per comunicare un brand. Tuttavia, avere a disposizione un ampio ventaglio di canali e strumenti non significa che questi siano efficaci a prescindere. Certo è un buon punto di partenza. Ci sono molti aspetti, piccoli e grandi, che possono sabotare l’efficacia della tua identità visiva, come un design sciatto o un testo indecifrabile. E non solo.

Ci sono errori che rendono difficile costruire una marca coerente e capace di connettersi efficacemente con le persone. Ancora peggio: molti brand, anche globali, non sanno neppure di commetterli. E se li stessi facendo anche tu?

Ecco allora, ospitato sul blog di Studio Samo, un elenco degli errori più comuni legati alla visual identity suggeriti da Column Five – Creative Content Marketing Agency e alcune soluzioni pronto uso per risolverli.

Identità visiva aziendale: come evitare gli errori più comuni per rendere riconoscibile il tuo Brand

Shutterstock 2019 Creative Trends

Continua anche per il 2019 la mia collaborazione con Shutterstock, il provider globale leader nel settore dei contenuti autorizzati di alta qualità quali immagini, video e musica. L’azienda concede in licenza immagini, video, musica e risorse editoriali, oltre a contenuti personalizzati e creati su misura per le esigenze dei vari Brand.

Amanda Lederman, Blogger Relations Specialist, mi ha segnalato il 2019 Creative Trends lanciato sul blog dell’azienda nella prima metà di gennaio. Continua a leggere

Intervista a Rita Conti: pittrice autodidatta, predilige soggetti legati alla natura montana

Rita Conti mi è stata presentata da Massimo Martelli, Direttore del Museo di Scienze Naturali “Mario Strani” di Pinerolo, durante l’inaugurazione della mostra “Brucio Anch’io!” ospitata presso la sede della Città metropolitana di Torino.

Avevo notato il suo lavoro su Facebook, in occasione di un Workshop di Pittura, inserendone poi il nome nel post dedicato a Wildlife Artist, Pittori Botanici, Disegnatori e Illustratori Naturalistici Italiani.

Questa intervista mi ha dato l’opportunità di conoscerla meglio e promuoverne lo splendido lavoro attraverso le pagine del blog. Buona lettura 😀

Continua a leggere

Space Anabasis, De Crecy e Algozzino: scelta e uso dei colori. Post per Lo Spazio Bianco

La Teoria dei Colori è un saggio scritto da Johann Wolfgang von Goethe nel 1810. Contrapponendosi alla teoria di Newton, secondo cui il colore non è una qualità dei corpi bensì della luce stessa, Goethe sosteneva che non è la luce a scaturire dai colori, ma il contrario. I colori che vediamo in natura sono in effetti il risultato di un fenomeno fisico: la scomposizione della luce viene captata dall’occhio umano attraverso appositi recettori.

Ogni colore è costituito da tre componenti: tonalità, luminosità e saturazione. In arte si parla inoltre di due forme compositive del colore: l’armonia e il contrasto.

Ciascun artista predilige una determinata gamma cromatica, che utilizza insieme ai contrasti di colore (o alle armonie) per scatenare determinate emozioni nei propri spettatori.

Prendendo spunto dai contenuti già presenti su Lo Spazio Bianco, ho provato ad evidenziare alcuni concetti propri della comunicazione visiva, approfondendo il tema del colore.

Space Anabasis, De Crecy e Algozzino: scelta e uso dei colori