Il social network giusto per comunicare il tuo Personal Brand

Nel 2010 Luigi Centenaro pubblicava uno dei primi libri italiani dedicati al Personal Branding. Quel volume raccontava come gestire la propria immagine e proteggere la propria reputazione con i blog, le reti sociali e gli altri strumenti del web 2.0 (oltre a Twitter, Facebook e LinkedIn, venivano citati altri servizi che oggi sono usciti dalla nostra quotidianità). Cos’è cambiato da allora?

In questo post ho raccolto i contenuti, redatti da decine di professionisti e aziende, che potranno guidarti nella definizione di una strategia di Personal Branding con YouTube, Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Pinterest e TikTok.

Se tuttavia ti servisse supporto, contattami tramite questa pagina e valuteremo insieme un percorso di affiancamento o di consulenza personalizzati.

Scegliere il social network giusto

Nel Personal Branding la comunicazione si traduce in visibilità e riconoscibilità: se il tuo pubblico non sa chi sei, di fatto non esisti.

La premessa è che tu devi essere dov’è il tuo pubblico: a seconda dell’età, del genere e delle preferenze del tuo target, potrai scegliere se e come presidiare YouTube, Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Pinterest o magari TikTok.

Avere un account professionale su ogni piattaforma disponibile sarebbe non solo un errore, ma anche un inutile dispendio di energia. Meglio lavorare su uno, massimo due di questi canali, e costruire un rapporto autentico con i tuoi interlocutori.

Personal Branding con YouTube

YouTube è una piattaforma gratuita che consente la trasmissione e la condivisione in rete di contenuti video. Secondo i dati pubblicati a gennaio sul Digital 2020 Italia da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi su YouTube rappresentano l’88% del totale complessivo.

Nel 2019 (dati MarketingProfs) gli utenti erano prevalentemente di sesso maschile, il 62% della base utenti di YouTube, la maggior parte dei quali nella fascia di età compresa tra i 25 e i 44 anni.

Personal Branding con Facebook

Facebook è il social network più utilizzato al mondo, con oltre due miliardi di iscritti. È una piattaforma gratuita che consente di mantenere e creare relazioni sociali, attraverso la condivisione e la visualizzazione in rete di contenuti multimediali.

Secondo i dati pubblicati a gennaio sul Digital 2020 da We Are Social e Hootsuite, oggi gli utenti attivi in Italia sono 29 milioni, equamente divisi tra uomini e donne, con un’età media compresa tra i 25 e i 34 anni.

Personal Branding con Instagram

Instagram è una piattaforma gratuita che permette la pubblicazione e la condivisione in rete di contenuti fotografici, video e live streaming, con la possibilità di aggiungere filtri ed effetti particolari. L’applicazione web è stata lanciata il 6 ottobre 2010.

Secondo i dati pubblicati a gennaio sul Digital 2020 da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi rappresentano il 64% del totale, pari a 20 milioni di persone, con una leggera predominanza femminile.

Personal Branding con Twitter

Twitter è una piattaforma gratuita che permette la pubblicazione e la condivisione in rete di notizie, immagini e video attraverso messaggi di testo, chiamati tweet, con una lunghezza massima di 280 caratteri.

Viene usato per diffondere notizie o come strumento di giornalismo partecipativo e i messaggi possono essere etichettati con l’uso di uno o più hashtag.

Secondo i dati pubblicati a gennaio sul Digital 2020 da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi sono 3.7 milioni, con una decisa predominanza di uomini rispetto alle donne.

Personal Branding con LinkedIn

LinkedIn è una piattaforma gratuita (con servizi opzionali a pagamento) impiegata principalmente nello sviluppo di contatti professionali e nella diffusione di contenuti specifici relativi al mercato del lavoro.

Secondo i dati pubblicati a gennaio sul Digital 2020 da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi rappresentano il 31% del totale, pari a 14 milioni, con una leggera predominanza maschile.

Personal Branding con Pinterest

Pinterest è una piattaforma gratuita che permette la condivisione e la visualizzazione in rete di immagini e video, creando bacheche in cui catalogare i diversi contenuti. Il nome deriva dall’unione delle parole inglesi pin (spillo, puntina) e interest (interesse).

Secondo i dati pubblicati da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi rappresentano il 29% del totale. Nel 2019 (dati Similarweb) erano quasi 5 milioni, di cui 3 milioni e quasi 700 mila gli account delle donne, contro 980 mila degli uomini.

Personal Branding con TikTok

TikTok è un’applicazione gratuita che permette la creazione e la trasmissione in rete di brevi clip musicali di durata variabile tra i 15 e i 60 secondi, offrendo la possibilità di modificare la velocità di riproduzione, aggiungere filtri ed effetti particolari.

Secondo i dati pubblicati da We Are Social e Hootsuite, oggi in Italia gli utenti attivi rappresentano l’11% del totale.

Vuoi davvero fare Branding?

Ti interessa ragionare su temi come questi e investire sul tuo Personal Brand, in termini di analisi e strategia? Contattami tramite questa pagina e valuteremo insieme un percorso di consulenza o di formazione personalizzata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *